Grazie a molti autori, tra cui spicca Amartya Sen, oggi non si parla più di sviluppo intendendo la crescita economica ma ­­- ed è il modo in cui lo intendo in questo blog– come il processo attraverso il quale l’insieme delle opportunità (capabilities) aperte alle persone viene esteso. Il concetto proposto è molto ampio e racchiude in se l’idea di sviluppo come miglioramento della qualità della vita: considera fattori ben più ampi dell’incremento del livello di reddito, includendo le condizioni di salute, l’istruzione, la sicurezza, la qualità dell’ambiente, l’esercizio delle libertà, l’efficienza istituzionale, ecc.

Lo sviluppo dipende non tanto dal trovare combinazioni ottimali per risorse e fattori produttivi dati, quanto dal suscitare e mobilitare per lo sviluppo risorse e capacità nascoste, disperse, o malamente  utilizzate (A. O. Hirschman, 1954).

ballo di alice

3 commenti
  1. Anonimo ha detto:

    Finalmente un Matteo da cui aspettarsi qualcosa di buono ! 🙂
    In bocca al lupo e complimenti alle disegnatrici

  2. Tore Sanna ha detto:

    Ciao Matteo! che piacere reincontrarti seppure sul tuo blog. A presto. tore sanna

    • Grazie mille, conto molto sul tuo contributo di idee, metodo ed esperienza. M

Contribuisci con un Commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: